Best in Sicily by car: alla scoperta delle mete estive più suggestive della Sicilia.

Il triangolo è simbolo di divinità e armonia. È altresì la trinità dell’amore, della verità e della saggezza. Sarà per questo che la Sicilia ha questa forma?

Fiori di campo, alberi di agrumi e glicine profumano l’aria e ti avvolgono mentre guidi la strada tortuosa, le dolci colline davanti a te e il mare blu brillante sottostante. La Sicilia non è solo il mio luogo natale ma anche il mio luogo ameno dove trascorrerei non solo le vacanze ma la vita intera.

Se il sole è in cima alla tua lista dei desideri ma stai cercando qualcosa di più di una semplice vacanza al volo, una settimana in Sicilia potrebbe essere la risposta. Una delle cose migliori dell’isola è il suo fascino immenso e vario. Per gli amanti della natura, ci sono montagne e vulcani, parchi nazionali punteggiati da pittoreschi villaggi collinari e una costa variegata lunga 1000 km. Nel frattempo, nelle sue città, l’affascinante storia dell’isola ha lasciato il segno nella sua straordinaria arte, architettura e cucina.

Prima di visitare la Sicilia, molti la immaginano un po’ ruvida, disseminata da città in rovina e luoghi desolati. Quello che invece troverete è una regione tentacolare che mi ha ricorda le dolci colline toscane, i paesaggi epici, le spiagge delle Isole Canarie, deliziosi antichi luoghi di pietra pieni di splendida architettura e antiche rovine greche e romane.

Un mix di bellezze, culture, paesaggi, profumi, sapori e colori. Il paradiso terrestre.

Ecco la mia guida rapida per un tour by car (atterrando a Catania) e coast to coast di questa meravigliosa isola, un posto che sicuramente è e sarà sempre nel mio cuore.

  1. Vendicari
  2. Agrigento
  3. San Vito Lo Capo
  4. Isole Egadi
  5. Mazara del Vallo
  6. Catania

 

  1. Vendicari

Tra Noto e Marzamemi, sorge la bellissima oasi faunistica e riserva naturale di Vendicari (gratuita, parcheggio € 5) è un’oasi di pace con 15 km di sentieri tra canneti e spiagge, nascondigli per osservare uccelli trampolieri e vecchi edifici per la pesca del tonno che sembrano rovine greche. Un museo del tonno è aperto, solo la mattina.

Caraibi? Maldive? Hawaii? No; siamo a  Calamosche, la spiaggia più famosa della riserva di Vendicari. 
Calamosche, meglio conosciuta dagli abitanti del luogo come “Funni Musca” è una piccola baia sabbiosa che si estende per circa 200 metri, delimitata da due promontori rocciosi che fungono da scudo per le correnti, con il risultato di un mare sempre calmo e limpido.

IMG_1999IMG_1904

Una bella piscina naturale ideale per lo snorkeling. Nuotando verso la barriera corallina ai lati del piccolo ghiacciaio, dove il fondale è più profondo, grotte, cavità e burroni ospitano una variegata vita marina. L’accesso diretto a questa spiaggia è garantito da un ingresso dedicato, raggiungibile dalla SP19. Una volta arrivati ​​al parcheggio attrezzato, è necessario percorrere un sentiero per circa un chilometro. Un piccolo sacrificio ampiamente ricompensato una volta arrivati: un paradiso naturale!

Nel 2005 è stato premiato dalla Guida Blu di Legambiente come “spiaggia più bella d’Italia”.

IMG_0292IMG_1891IMG_1901IMG_1915IMG_1920

DOVE ALLOGGIARE e MANGIARE

A 16 minuti di macchina dalla bellissima baia di Calamosche vi è un posto di incredibile bellezza immerso nella natura, Agriturismo Tenuta Arangio. Qui abbiamo trascorso il nostro tour di questa bellissima zona in provincia di Siracusa.

IMG_1834IMG_1837IMG_1844IMG_1845IMG_1846IMG_1847IMG_1848IMG_1849IMG_1851IMG_1048IMG_1807

L’agriturismo è fantastico, con una stupenda ed enorme piscina, una prato curato con  bellissimi alberi ed un angolino con i giochi per i bimbi.

IMG_2183IMG_2181IMG_2191

Camere spaziose, pulite e ben arredate. Le camere dispongono di aria condizionata, TV e bagno privato con doccia e bidè e a colazione assaporerete cibi fatti in casa, quali marmellate, torte, biscotti, pane, le famose brioche con granita homemade, mentre il ristorante serve piatti della cucina locale, in un incredibile buffet di pietanze locali (anche gluten free alla richiesta), profumi e sapori della tradizione. Siamo rimasti impressionati dal pesto di pomodoro pachino, senza parole.

IMG_2149IMG_2154IMG_2156IMG_2007IMG_2046IMG_2074IMG_2137IMG_2145

Tutto rimanda alla storia della famiglia che ha restaurato la vecchia masseria (conservando la tipica struttura architettonica del “baglio ibleo”) e le stutture che erano utilizzate per la trasformazione (palmento) e la conservazione (magazzini e vasche ) dei prodotti principali della produzione agricola della tenuta: vino, olio, frumento. L’estensione della proprietà e’ di circa 10 ettari, attualmente coltivata ad olivi e seminativi ed in piccola parte coperta da serre per orticoltura intensiva. Dagli anni 60, con la fine della mezzadria agricola, è diventata la casa di campagna della famiglia Arangio, utilizzata per lo più, nel periodo estivo.

IMG_2078IMG_2116IMG_9634IMG_9765IMG_9523IMG_9892IMG_8436IMG_6344IMG_3789

 

  • Bike Friendly
  • i Celiaci sono i benvenuti
  • Adatto a famiglie e coppie

 

Agriturimo Vendicari – Tenuta Arangio  S.P. Pachino km 14,5, 96017 San Lorenzo SR +39 333 144 2381http://www.vendicari-agriturismo.com/it

2. Agrigento

Il parco archeologico di Agrigento – con il suo irresistibile soprannome, Valle dei Templi si estende per oltre 3000 acri delimitati da un uliveto e mandorli. Nei mesi più caldi,  è meglio andare tardi nel pomeriggio; una lezione di storia e sociologia a cielo aperto, resa ancora più accattivante dallo sfondo, dalla pietra color miele dei templi, radiosa alla luce del tardo giorno, con in lontananza la brezza del Mediterraneo. Da perdere il fiato.

DOVE ALLOGGIARE e MANGIARE

Seconda tappa del nostro tour coast to coast, sulla strada che conduce verso la Valle dei Templi ad Agrigento, a ridosso della riserva naturale della Macalube, scopriamo un bio resort che vale quel paio di ore (lunghe e calde in autostrada): Fontes Episcopi, regno sovrana di gentilezza e ospitalità nonchè dimora storica e nobiliare che ha il fascino di tempi passati.  La storia narra che il barone Ignazio Genuardi, autorevole personaggio del luogo, volle donare al proprio figlio Gerlando una bella dimora di campagna. Un luogo in cui raccogliersi, meditare, leggere e godersi gli straordinari benefici della natura. Nasce così questa casa colonica del 19 ° secolo poi restaurata e aperta nel 2016.

IMG_2223IMG_2227IMG_2246IMG_2752IMG_2762 2IMG_2771

 

IMG_0263IMG_5181IMG_8417IMG_0247IMG_9630IMG_3036IMG_3703IMG_7428IMG_9177IMG_8089IMG_4760IMG_7284IMG_0567IMG_5488IMG_9159IMG_5394IMG_8428IMG_8309IMG_7113IMG_1626

Una fattoria biologica con SPA affacciata ad agrumeti e sentieri di pini e un’enorme passione per l’ospitalità e l’autenticità. Poche stanze tematiche, eleganti e confortevoli, e tanta tanta tanta natura. Una piscina d’acqua salata tra ulivi e pavoni, dove è possibile raccogliere le olive durante la stagione dell’olio, rigorosamente “fatto in casa” (e estremamente delizioso e naturale) con possibilità di farsi fare un massaggio, tra gli alberi della pace, al tramonto. Escursioni, corsi di cucina, e ortoterapia renderanno la vostra vacanza in Sicilia davvero unica.

Piccolo omaggio di bellezza, i saponi naturali homemade fatti con olio d’oliva, una meraviglia per il corpo ed i capelli.

IMG_2376IMG_2762IMG_2554IMG_1632IMG_4485IMG_2746IMG_2730IMG_2719IMG_2718IMG_2709IMG_2695IMG_2560IMG_2472IMG_2422IMG_2430IMG_2369IMG_2327IMG_2376 2IMG_2309IMG_2307IMG_2298IMG_2289IMG_2286IMG_2283IMG_2277IMG_2276IMG_2246IMG_2223IMG_2205

La cosa che più mi ha colpita è stata la cucina. Un tuffo nel passato a quando da piccola sbirciavo e assaggiavo dalla nonna mentre cucinava prelibatezze senza tempo. Così anche a Fontes Episcopi la cucina è sempre aperta a tutti e puoi guardare mentre le bravissime cuoche preparano delle ricette del territorio con prodotti bio e a KM0.

Cosa può esserci di più meraviglioso?

Fontes Episcopi Bio Resort  Contrada Fontes Episcopi, Aragona AG , Italia +39 0922 36664fontesepiscopi.it

 

3. San Vito Lo Capo

La spiaggia di San Vito lo Capo è come i Caraibi: sabbia bianca, mare stupendo; fa parte della riserva naturale dello Zingaro ed è anche un posto eccezionale per il kitesurf.

IMG_2013

IMG_3164IMG_3125

IMG_3148IMG_2858

Sabbie bianche incontaminate e lo splendido sfondo di una montagna rocciosa che si protende drammaticamente verso il mare sono solo un paio di ragioni per andare in questa spiaggia tropicale nella parte occidentale della Sicilia, vicino a Trapani.

A settembre, la città viene invasa dagli appassionati di couscous (sensazionale specialità della zona) durante l’annuale CousCousFest mondiale.

DOVE ALLOGGIARE

Come per molti viaggiatori e poeti ispirati da questo luogo, ho visto proprio qui uno dei tramonti più belli della mia vita , con la montagna che getta un’ombra spettrale lungo la sabbia, dalla stupenda terrazza dell’Albergo Auralba.

A soli 5 minuti a piedi dalla spiaggia più bella di San Vito Lo Capo, qui abbiamo trascorso dei giorni meravigliosi. Il punto di forza dell’hotel, oltre alla posizione e la sua ecosostenibilità: cibo biologico a KM0, accessibile senza macchina, tutti i prodotti per la pulizia sono ecosostenibili così come i prodotti a disposizione dei clienti, come la carta igienica e i prodotti da bagno, raccolta differenziata, lampadine a basso consumo energetico, pannelli solari per acqua calda, riduttori di flusso per l’acqua, arredi eco-compatibili, e molto altro.

IMG_2847IMG_2841IMG_2838 2IMG_5458IMG_1440IMG_2988IMG_8455

Le camere sono spaziose, pulite e confortevoli con tutti i servizi necessari per una vacanza perfetta.

Un ottimo aperitivo viene servito al tramonto in terrazza su richiesta per poter assaggiare i prodotti locali tipici e ammirare i colori del cielo mentre il sole tramonta.

IMG_3017IMG_3002IMG_2999IMG_3027IMG_3028

IMG_3031

In collaborazione con Zagare & Gelsomini Transfer abbiamo scoperto la bellissima Erice e le saline di Trapani dove il direttore dell’agenzia Antonino Parrinello, ci ha mostrato le bellezze di questi posti e ci ha raccontato le sue peculiarità. La sua passione per il territorio è contagiosa e i suoi racconti dei tempi passati ci hanno fatto sognare. Un’esperienza meravigliosa. Ogni viaggio con Antonino e il suo staff consente di conoscere angoli che sfuggirebbero a chi si trova di passaggio e conoscere aneddoti, ricette, storie legate al folklore siciliano.

IMG_2957IMG_2970IMG_2976IMG_2932IMG_2931IMG_2928IMG_2888IMG_2556IMG_6416IMG_7885IMG_9356IMG_9200IMG_5706

La colazione dell’Albergo Auralba è incredibile, con tantissime specialità homemade, dalle torte alle marmellate di qualità e con prodotti del territorio. La cheesecake al pistacchio migliore della nostra vita!

IMG_3029IMG_3032IMG_3230IMG_3223IMG_8682

Albergo Auralba Via Forio d’Ischia, 91010 San Vito Lo Capo TP;  0923 621443; Albergo Auralba

DOVE MANGIARE

Non solo spiaggia e mare. Una delle meraviglie di San Vito Lo Capo è il cibo, in particolare il pesce, freschissimo e sapientemente lavorato.

Tra i ristoranti da segnalare c’è assolutamente il Rais. In una delle strade principali del centro della città, questo locale, curato e ospitale è una perla del territorio. Qui è possibile trovare il cuore della città e la sua storia nell’ingegno e la bontà di ogni piatto di rinnovata e rielaborata tradizione culinaria locale.  La forza e la volontà di emergere e far brillare le meraviglie di San Vito Lo capo è il punto di forza del suo staff, giovane e intraprendente, professionale e molto esperto. Mi ha colpita la qualità della materia prima e dei suoi abbinamenti, il profumo di storia di ogni piatto e della sua innovazione. Una carta dei vini degna di nota così come il sommelier del Rais che ci ha fatto viaggiare con il palato e con la mente. Sinfonie di sapori, colori e ricordi della mia terra. Un viaggio di gusto ma anche di sentimenti, diversi ma intensi ad ogni piatto. Da provare assolutamente il cous cous fatto a mano, eccellenza assoluta e souvenir d’amore di questo ristorante incredibile.

IMG_3043IMG_3047IMG_3051IMG_3083IMG_3053IMG_3099IMG_3096IMG_3089

IMG_5791

Altra sorprendente scoperta è stato un altro ristorante, non molto lontano dal primo, il Disìo . Come in una fiaba da Mille ed una Notte, nella terra che ha tanto di arabo e orientale, si affaccia un giardino sotto un cielo di luce stellata, dove una cascata, silenziosamente dolce culla ogni degustazione: romanticismo a lume di candela e bagliore di stelle. Una poesia per gli occhi ed il palato: in questo luogo ameno tutto richiama al territorio. Il menù è studiato per garantire la ricchezza di sapori tipici della tradizione con novità creative e celebrative. Vini locali, servizio eccellente e cuoco sublime che conosce la sintassi culinaria alla perfezione. La materia prima è eccellente ed è accompagnata in maniera impeccabile in ogni suo abbinamento gastronomico. L’antipasto di tonno in caponata con mandorle e cioccolato di Modica è stato l’azzardo (perché unire due ricette strutturate come la caponata con tonno e cioccolato può risultare complicato e rischioso) vincente che mi ha preso il cuore. Un’idea di ristorazione che parte dal cuore e si diffonde verso tutti i sensi, dal gusto all’olfatto fino alla vista. Eleganza nella presentazione e delicatezza negli accostamenti rendono questo ristorante un meraviglioso e lucente diamante di San Vito Lo Capo.

IMG_3663IMG_3210IMG_3213IMG_3192IMG_3191IMG_3177IMG_0713IMG_6565

4. Isole Egadi

Arrivati a Trapani abbiamo deciso di far riposare i piedi di Ste, ininterrottamente alla guida tra una città e l’altra (la Sicilia è immensa e per ogni tappa abbiamo viaggiato in auto dalle 2 alle 3 ed oltre ore); così abbiamo deciso di scoprire le isole Egadi via mare, grazie all’eccezionale guida di Mare And More Tour.

Mare&More propone escursioni giornaliere a bordo di natanti su cui, skipper professionisti, fanno rotta tra le isole di Levanzo e di Favignana, scegliendo di volta in volta la direzione più favorevole suggerita dai venti. Tuffi, immersioni, splendidi scorci di costa per una giornata in cui godere il mare ed il sole nel migliore dei modi.

Il nostro tour ha avuto inizio dal porto di Trapani dove siamo partiti per Favignana, a circa mezz’ora. Questa è una piccola isola a soli trenta minuti da Trapani, nota per il suo tonno e l’uso di un’antica tecnica di pesca araba per sistemare le reti in un labirinto.    Qui il numero di spiagge sabbiose è limitato ma ci sono invece affioramenti rocciosi per prendere il sole e anche vari promontori per saltare in acqua. Non vedevo acque blu così vivide da molto tempo e sinceramente mi è sembrato un altro mondo. Un’isola al largo di un’isola – una vera fuga dal mondo reale.

Vi consiglio di scegliere il tour in gommone, più privato e personale, che permette di entrare e visitare in ogni caletta dell’isola (Cala Rossa la più bella senza eguali), con staff giovane, professionale e attento ad ogni esigenza: le soste senza fretta di risalire ci hanno permesso di fare delle bellissime foto subacquee e del rilassante e sorprendente snorkeling.

Tra uno specchio d’acqua e l’altro ci siamo fermati a degustare delle eccellenze dell’isola a bordo dell’imbarcazione di Mare and More che ci ha offerti un pranzo buonissimo, reso meraviglioso dalla bellissima compagnia e dalla vista stupenda sull’isola.

Dopo Favignana, abbiamo navigato alla volta di Levanzo, la più piccola e meno popolata delle isole Egadi: è anche la più vicina alla costa occidentale della Sicilia (circa 15 km). Lunga solo 5 km, da Capo Grosso a Punta Pesce, e 2 km di fronte da Cala Calcara a Faraglione, Miuccia Prada ha deciso di acquistare una meravigliosa villa, tra le casette bianche tipiche dell’isola, a strapiombo sul mare che si affaccia sulla baia principale, caratterizzata da sentieri attraverso la profumata vegetazione mediterranea e una costa lunga 12 km. Nel villaggio di Levanzo, a sud-est dell’isola, le case sul mare sono raggruppate attorno al piccolo porto.
L’attrazione principale dell’isola è la Grotta del Genovese a cui è possibile accedere tramite un sentiero o in barca. Nel 1949, una serie di pitture rupestri del Neolitico furono scoperte qui raffiguranti scene dipinte e scolpite della vita quotidiana – figure umane e una serie di animali tra cui cavalli e cervi – che risalgono al periodo compreso tra il 9000 e il 10.000 a.C. quando Levanzo era ancora collegata alla Sicilia.

Un’esperienza piena di emozioni che consiglio a chi vuole scoprire l’essenza delle Egadi e delle sue meraviglie.

IMG_3233IMG_3255IMG_3269IMG_3300IMG_3310IMG_3324IMG_3327IMG_3332IMG_3333IMG_3334IMG_3335IMG_3336IMG_3345IMG_3359

 

 

5. Mazara del Vallo

Se preferisci conoscere l’immensa storia della Sicilia attraverso il suo cibo, la Sicilia occidentale merita la tua attenzione, soprattutto se si parla di architettura e di cucina influenzate dal Nord Africa nel porto di Mazara del Vallo, una delle prime città siciliane ad essere invasa dalle forze arabe che oggi ospita una grande popolazione tunisina che viene a lavorare sui pescherecci. C’è un’eccellente spiaggia, Tonnarella, nelle vicinanze,  dove fuggire una volta esplorato il labirinto di vicoli del porto e assaggiato un piatto di ottimo couscous siciliano.

IMG_3418IMG_4020IMG_3438IMG_3451IMG_3458IMG_3460IMG_3512IMG_3665IMG_3492IMG_3496IMG_3499IMG_3664IMG_3510

DOVE ALLOGGIARE

Appena fuori dal centro, a pochi minuti di auto, si trova il meraviglioso Visir Resort & Spa, a 16 minuti a piedi dalla spiaggia più bella della città. Non molto lontana, Trapani, ed il suo porto, da cui è possibile raggiungere l’isola di Pantelleria, si trovano a breve distanza.

Questo raffinato hotel offre ai suoi ospiti un parcheggio privato sia all’aperto che al chiuso. Le bellissime camere da letto confortevoli e spaziose, hi-tech, moderne dispongono di bagno privato, in meravigliosa ceramica, televisione, aria condizionata e minibar. L’hotel ospita anche un moderno centro conferenze per chi vuole organizzare dei meeting o degli eventi aziendali.

Questo hotel è un luogo ideale per chi desidera un posto d’evasione all’insegna del relax e della riservatezza, adatto a chi ama scoprire le bellezze dell’arte, cultura e storia, nel cuore della Sicilia Occidentale.

Colazione a buffet ottima con tante scelte gustose dal dolce al salato, tra cui torte, brioche, insalate, uova, cereali, pane e frutta di ogni tipo.

Una meravigliosa piscina all’aperto dove poter trascorrere qualche ora sotto il sole o semplicemente dove rilassarsi nel gazebo coperto al bar della piscina (che prepara ottimi light luch) accanto al delizioso ristorante dove viene servito sia il pranzo che la cena con vista piscina, molto romantico e intimo. Qui ottime prelibatezze con prodotti freschi e regionali compongono il menù che varia ogni giorno per poter garantire sempre esperienze culinarie diverse ai propri ospiti. Disponibile anche un ottimo menù a la carte con ricette della tradizione locale e non. Assolutamente da provare!

Una favolosa Spa al piano terra dell’hotel, fornita anche di sauna e bagno turco oltre ad una grandissima piscina con idromassaggio e con tantissimi servizi estetici ma anche massaggi rilassanti, sportivi etc. Oltre la parte riservata ai clienti, vi è la possibilità di prenotare una stanza Spa privata per momenti riservati a prova di romanticismo. Una moderna palestra con tanti attrezzi e una finestra sulla piscina, davvero incredibile.

Un angolo di paradiso vicino una delle città assolutamente più belle ed iconiche della Sicilia.

IMG_3521IMG_3525IMG_3526IMG_3528IMG_4018IMG_3558IMG_3567IMG_3568IMG_3589IMG_3593IMG_3669IMG_3628IMG_3661IMG_3675IMG_3678IMG_3705IMG_3721IMG_3735IMG_4017IMG_3765IMG_3766IMG_3780IMG_4139IMG_3811IMG_3825IMG_3842IMG_3897IMG_3675 2IMG_3678 2IMG_3895IMG_3907IMG_2854IMG_2736IMG_3871IMG_0556IMG_6698

Visir Resort & SPA  Via Del Mare 211, 91026 Mazara del Vallo, Italia; +39 0923 653738 Visir Resort & SPA

6. Catania

Catania è una città che rapisce il cuore, non solo perché è la città in cui sono nata, ma anche perché è il luogo perfetto per qualsiasi tipo di persona, hobby, carattere e gusti: adatto a chi ama il mare per le sue meravigliose spiagge di sabbia o scogliere rocciose, perfetto per chi cerca la movida più sfrenata o il relax alle pendici dell’Etna, cibo incredibile (il migliore dell’isola) e tanta tantissima cultura e arte per gli appassionati di storia. Un susseguirsi di catastrofi, terremoti ed eruzioni l’hanno vista più volte distrutta ma noi Catanesi abbiamo la lava nelle vene, e come la nostra Etna, non ci arrendiamo mai, nemmeno di fronte a quella che può sembrare la fine. Così Catania è risorta molte volte dalle sue ceneri, sempre più bella e più forte ed oggi rappresenta una delle mete turistiche più conosciute e ambite d’Europa.

Non vi racconterò dove alloggiare perché sennò dovrei aprire un link parallelo in cui vi descrivo quanto è fantastico dormire a casa di nonna come quando ero bambina e non vedevo l’ora che arrivasse l’estate per fare la mia valigia di Barbie e trasferirmi per le vacanze estive dai nonni, i miei stupendi e meravigliosi, che sono stati e sono come dei genitori per me, amorevoli e presenti in ogni momento della mia vita (lacrimuccia per quanto li amo!)

Lacrime di coccodrillo a parte, oggi vi parlo di due scoperte gastronomiche meravigliose, proprio in centro città, che mi hanno davvero colpita per proposte all’avanguardia ma sempre nel massimo rispetto della nostra eccellente e stupenda tradizione culinaria catanese, senza tempo.

IMG_3937IMG_4016IMG_4075

DOVE MANGIARE

In una bella stradina vicino la parte più alta della famosa via Etnea, principessa della città, sorge un un locale molto carino ed informale, accogliente e ben illuminato, considerato dai locali come la novità “tradizionale” del luogo, Radice, cucina nobile popolare. Qui la regina è la storia culinaria catanese ed i suoi prodotti di altissima qualità. Il passato che nobilita il presente e il presente che rievoca il passato e lo reinterpreta in maniera nobile ed raffinata. Dal pesce alla carne, con proposte veg e gluten free, ogni gusto e richiesta sono soddisfatti in questo delizioso ristorante.

Perfetto per una cena romantica a lume di candela, ma anche per un incontro non formale con gli amici. Una bella carta dei vini e una vasta gamma di piatti di pasta in particolare, di grande valore, dai gusti classici siciliani tipici con rielaborazioni contemporanee, come pasta alla norma (pasta con melanzane), la mia preferita in assoluto  e realizzata in maniera perfetta dallo chef. Rapporto qualità prezzo davvero eccellente, ottima accoglienza e staff molto preparato e cordiale.

IMG_4024IMG_4028IMG_4032IMG_4033IMG_4036IMG_4038IMG_4044IMG_4049IMG_4051IMG_4052IMG_4053IMG_4054

 

Una proposta più innovativa ma alla ricerca di proposte culinarie della tradizione è Uzeta Bistrò siciliano, un locale giovane, che nasce dopo la lunga ed intensa esperienza di Francesco Distefano, in giro per i locali d’Europa.

Uzeta prende il nome da un’opera di pupi interamente in dialetto catanese proposta da Raffaele Trombetta.

Una vasta scelta di cocktail e vini oltre che di piatti, in una delle vie più storiche della città: un angolo giovane e vitale che esalta le ricette della tradizione catanese in chiave gourmet e moderna. Nascono così le tapas siciliane, perfette per un happy hour o per una cena informale, che appagano ogni senso, dal gusto all’olfatto e vanno dritti al cuore oltre che alla pancia, grazie ad un mix di sapori perfettamente riuscito. La materia prima è senza dubbio eccellente, presentazioni eleganti e sapori maestri. L’arancino è incredibile e la granita alla mandorla proposta tra i dessert è la più buona che io abbia mai mangiato (e lo dico da acese, cresciuta – ed ingrassata – nella terra natìa della granita migliore al mondo).

Se andate a Catania o siete così fortunati da viverci, dovete assolutamente trascorrere una serata tra le luci soffuse molto chic e i piatti eccezionali di questo ristorante, la mia  più sorprendente scoperta di questo tour siciliano.

IMG_4152IMG_4156

Schermata 2019-09-17 alle 14.47.05Schermata 2019-09-17 alle 14.46.59Schermata 2019-09-17 alle 14.46.53Schermata 2019-09-17 alle 14.46.48Schermata 2019-09-17 alle 14.46.40Schermata 2019-09-17 alle 14.46.34

Un posto che davvero ci ha colpiti per proposte innovative e lontane dall’immaginario della cucina tipica catanese è un ristorante veg molto bello oltre che incredibilmente buono. Un bellissimo giardino per pranzi e cene romantiche o semplicemente a contatto con la natura ed una sala luminosa e confortevole; le ricette spaziano dalla tradizione siciliana a quella delle altre regioni italiane, arricchendo il tutto con influenze etniche. Il servizio è ottimo, rapido con un personale attento alle richieste ed esigenze dei suoi clienti. La cucina è anche gluten free per i celiaci. Tra le proposte in menù vi è anche dell’ottima pizza di antichi grani siciliani con formaggi vegan, ottimi vini bio e birre artigianali ed infine degli squisiti dolci senza latte e uova a prova di V. Consiglio di assaggiare il cous cous con ragù di lenticchie
e verdure, funghi, finocchi gratinati ed il kebab di “finto” pollo che giuro è fatto così bene da non sembrare vegan ed infine l’omelette di ceci guarnita con hummus, in assoluto la mia pietanza preferita! Un posto perfetto per chi ama mangiare prodotti di qualità, genuini, sani, senza appesantirsi e spendere troppo! Sicuramente un ristorante top in Catania nel suo genere.

Schermata 2019-09-17 alle 14.52.03Schermata 2019-09-17 alle 14.51.57Schermata 2019-09-17 alle 14.51.52Schermata 2019-09-17 alle 14.51.44Schermata 2019-09-17 alle 14.51.37Schermata 2019-09-17 alle 14.51.31Schermata 2019-09-17 alle 14.51.23Schermata 2019-09-17 alle 14.51.16Schermata 2019-09-17 alle 14.51.04Schermata 2019-09-17 alle 14.50.57Schermata 2019-09-17 alle 14.50.39

 

 

 

 

 

 

Annunci

82 pensieri su “Best in Sicily by car: alla scoperta delle mete estive più suggestive della Sicilia.

  1. Emily Fata ha detto:

    I’ve never had the chance to visit Sicilia before (but I did see it from the coast of Reggio Calabira this spring!), but it looks like such a great place to visit both with friends or with your family. I’d love to get to go one day and see it all for myself.

    Piace a 1 persona

  2. Chastity ha detto:

    (I couldn’t translate in English) Your vacation looked so amazing and exciting. It looked like a real adventure everyday. Great hotel, great food and relaxation. Love all the exciting pictures!

    Piace a 1 persona

  3. Terri Steffes ha detto:

    What a wonderful destination if you’re looking for a place where you can enjoy the beach or just hang out by the pool and relax! I loved looking at the pictures and I definitely appreciate all the information you shared with us as well.

    Mi piace

  4. Catherine Santiago Jose ha detto:

    I have never been into this place but sharing these beautiful photos will allow me to see how wonderful and beautiful this place is. By the way, you look great in every outfits.

    Piace a 1 persona

  5. Catherine Santiago Jose ha detto:

    I have never been to Sicily but sharing these beautiful photos allow me to explore and to see how beautiful this place is and I am sure you’ve had a wonderful time visiting this place.

    Piace a 1 persona

  6. Mudpiefridays ha detto:

    This was such a thorough guide! I truly appreciate the effort that you put into making sure you left nothing out, and now I feel like I must visit Spain! Your photos are stunning as well

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...